censura nazista

Il 10 maggio 1933, per decisione di Goebbels, in Germania, in numerose città, si organizzò il rogo dei libri contrari alla ideologia nazista.
Tra questi ovviamente libri di ebrei, libri socialisti e quelli influenzati da idee straniere. Non tutti i roghi avvvennero in questa giornata, alcuni vennero spostati al 21 giugno, giorno del solstizio d’estate.
Da non dimenticare che questo fu solo l’inizio, tristi momenti come questi li possiamo trovare sino al 1945.

Interessante affermazione di Heine(ovviamente anche i suoi libri vennero bruciati) da tenere presente, in quanto profetica, è la seguente:

“chi brucia i libri, presto o tardi brucerà anche esseri umani”

Nelle immagini sono visibili due Bücherverbrennungen avvenuti nella città di Berlino.Nelle immagini sono visibili due Bücherverbrennungen avvenuti nella città di Berlino.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s