Sang Royal: dal 19 novembre nelle librerie…..d’oltralpe!

Uno dei più grandi misteri francesi, riguarda la sorte di Luigi XVII, il figlio di Maria Antonietta e Luigi XVI, che si ritiene sia morto nel 1795 all’età di nove anni, murato in una cella nel tempio.

Lo chou d’amour di Maria Antonietta era nato robusto, amante dell’aria aperta, ma soprattutto sano. L’allora Delfino Louis Joseph invece era malato di spina bifida e i medici non avevano grandi speranze per lui. Sarà l’unico della famiglia reale a scampare alla tragedia rivoluzionaria.

Louis Charles, dopo la morte del padre, il 23 gennaio 1793, venne riconosciuto come re di Francia da tutti i nobili francesi all’estero e dalle case regnanti d’Europa.


Questo andò solo a suo svantaggio: pochi mesi dopo venne allontanato dalla madre, dalla sorella e dalla zia. La decisione dei rivoluzionari fu di darlo in custodia al ciabattino Simon, un vero francese, che avrebbe dovuto fare di lui un uomo del popolo, un rivoluzionario.

Il bambino dall’animo delicato, che odiava i rumori forti e che tutti ritenevano il futuro della Francia, passo i successivi due anni in pieno inferno. Il ciabattino Simon lo picchiava, lo maltrattava e faceva di tutto per fargli dimenticare la sua famiglia di origine. Quando non fu più necessario mantenerlo in vita, venne rinchiuso nel Tempio e dimenticato, sino, pare, alla sua prematura morte.

Pare, in quanto nel 1833, un orologiaio olandese dichiarò di essere Luigi XVII. Alla sua morte, sulla lapide vennero incise le parole Louis Charles, Louis XVII, roi de France et Navarre.

Sang Royal, il libro di Jean Louis Bachelet, ripercorre il mistero di Luigi XVII, cercando di scoprire se davvero era l’erede al trono colui che morì al Tempio, oppure, come alcuni credono, un bambino che prese il suo posto.
Con l’aiuto di genetisti e con le informazioni reperite dall’archivio Vaticano, Jean Louis avrà districato la matassa che si cela intorno al bambino del Tempio? Avrà messo fine al mistero?

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s