La scoperta dell’America

Il 12 ottobre 1492, Cristoforo Colombo avvistò per la prima volta il territorio americano.
Il suo viaggio era stato sovvenzionato dai cattolicissimi reali di Spagna, nel tentativo di scoprire una nuova via commerciale per le Indie.
La convinzione di Colombo di essere arrivato in India, rimase per moltissimo tempo. Anche se sbarcando, si trovò davanti a indigeni che non avevano nulla a che vedere con l’Asia, soprattutto per lo stile di vita semplice che conducevano e la lingua totalmente sconosciuta,

La scoperta dell’America sancisce definitivamente la fine del medioevo e l’inizio nell’età moderna.
Sarà da questo momento che inizieranno ad arrivare in europa tutti quei cibi che per noi sono indispensabili, ma che nessuno prima aveva mai visto: ve lo immaginate un mondo senza patatine fritte? Ebbene, sino al 1942, nessuno aveva mai visto una patata.
E il pomodoro? chi non mangia ogni giorno la passata con un bel piatto di pasta fumante…
Ah, ma non dimentichiamoci del caffè, la bevanda a cui noi italiani non possiamo rinunciare mai!

Per l’Italia la scoperta dell’America non fu proprio un evento fortunato. Se fino ad allora il commercio era incentrato nel mediterraneo, con l’Italia come porta bandiera dei traffici commerciali, con il commercio che si sposta verso l’America, l’Italia perde il suo primato sugli altri Stati.

E’ un lento declino quello che subisce il nostro paese, fino ad allora fulcro del Rinascimento e delle menti più brillanti di tutti i tempi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s