Sono passati 200 anni….

…..ma come dimenticare la nascita a Busseto, in quello che nel 1813 era il ducato di Parma, del compositore, noto in tutto il mondo, e orgoglio italiano Giuseppe Verdi?

Figlio di una famiglia del popolo, iniziò a studiare musica dall’organista della chiesa. E’ uno studio irregolare quello dei primi anni, deve attendere l’incontro con Antonio Barezzi, commerciante e amante della musica, per iniziare studi approfonditi.

Il conservatorio di Milano, che oggi porta il suo nome….

….non lo accettò però come studente! Motivo? Scorretta posizione della mano nel suonare e limiti d’età raggiunti! Vi immaginate le loro facce quando, negli anni successivi, è diventato l’esponente numero uno della scena musicale italiana?

Una delle sue opere più belle trovo che sia il Nabucco, in cui è presente Và pensiero, quello che io ho sempre reputato il nostro reale inno nazionale. Perché rendiamoci conto, Mameli avrà anche scritto una bella canzone, ma vogliamo mettere con i brividi che fa scendere per la schiena l’opera di Verdi?

Ascoltiamola un po’ e ditemi se non è così anche per voi:

Tutta Italia celebra Verdi a teatro, in televisione…ma in Emilia Romagna, soprattutto nelle sue zone, Parma e limitrofi, moltissimi sono i tentativi per far conoscere il nostro Maestro. Viaggi turistici organizzati, la possibilità di vedere i suoi luoghi d’origine, di mangiare ciò che lui mangiava…chi ama Verdi, o anche solo vuole conoscere un po’ di più colui che con la sua musica fa venire la pelle d’oca dall’emozione, non può non andare a “trovarlo”. Chi non visita i suoi luoghi d’origine, origine contadina, perde anche quella parte della sua anima che possiamo sentire e toccare quasi, ascoltando la sua musica.

http://www.giuseppeverdi.it

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s