The day after….Campovolo!!!!!

E anche Campovolo è passato.
Mesi e mesi di attesa ed è già ieri.

Luciano ha cantato ininterrottamente più di tre ore e mezza, dimostrando di essere veramente un grande. Poche parole, tanta musica. Tanta bellissima musica.
Abbiamo potuto ascoltare il CD  per intero “Ligabue”, “Buon compleanno Elvis” e successivamente, nella terza parte del concerto, tutti i maggiori successi comprese alcune dell’ultimo disco, Giro del mondo.
Ci sono state polemiche infinite nei giorni scorsi, stressanti polemiche che per me si potevano evitare. E’ vero che Reggio Emilia era nel caos, ma essendo una cosa di qualche giorno, un po’ di sopportazione no eh? Ovviamente no, noi tutti odiamo portare un minimo di pazienza, soprattutto per un evento che a qualcuno non fregava nulla.
E le lamentele per le prove? Gesù, che sofferenza!

Tralasciando tutto ciò, vi posso dire che:
– lo stand delle cantine Riunite che dava un bicchiere di lambrusco e un sacchetto di pop-corn a 5 euro ha fatto furore;

-la fila per visitare la LigaStory è stata sempre troppo lunga perché io mi mettessi ad aspettare di poter entrare;
-poter avere a mia volta lo special box(foto, disco con video e storia dei dischi “Ligabue” e “buon compleanno Elvis”) mi ha reso davvero felicissima, non sapendo se lo avrei potuto ritirare(pensavo che fosse solo per chi aveva i biglietti dei PIT-A/B).



Mancare a questo evento mi avrebbe creato notevoli turbe mentali, fortuna che ci sono riuscita!

Ovviamente non ho potuto mancare di comprarmi il cappellino-gadget. Diciamo che puntavo a comprare la felpa, ma non era stata stampata, quindi chi si accontenta gode(così così).


Non sono mai stata una da concerto in prima fila, ma vi assicuro che ero così lontana che Luciano senza maxischermo non lo avrei visto a occhio nudo, sul palco non distinguevamo nessuno! Non che ce lo siamo goduti meno il concerto(anzi, eravamo larghi abbastanza da tirare fiato e da muoverci come volevamo), ma mi rendo conto del perché Luciano non riuscisse a vedere la fine della folla!

Vogliamo parlare della marea di gente poi?
150.000 persone sono tante, ve lo assicuro, soprattutto se devi andare contro corrente e devi schivarli tutti per andare al punto dove ti aspetta  tua padre con la Vespa per portarti a casa(ottima idea quella della Vespa, se no eravamo ancora la incolonnati!!). Viene letteralmente la balla! Ma è così bello trovarsi in mezzo a chi balla e canta con te la musica che ti piace!

Indimenticabile concerto!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s